PHOENIX:COMUNICAZIONE E CULTURA

portale per lo scambio culturale
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
Ultimi argomenti
Novembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   
CalendarioCalendario
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  

Conserva e condividi l'indirizzo di Phoenix - Comunicazione e Cultura sul tuo sito sociale bookmarking

Conserva e condividi l'indirizzo di PHOENIX:COMUNICAZIONE E CULTURA sul tuo sito sociale bookmarking
Fan Box
Phoenixon Facebook
Che ora è
Notizie TGCOM
Notizie dai giornali
Giochi
Play
Pagine Bianche
Burger Time

Condividere | 
 

 Moglie forte,botte di marito lecite Lo stabilisce la Cassazione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
stkinvincibile
Spettacolare
Spettacolare
avatar

Femminile Pesci Numero di messaggi : 3410
Punti : 6041
Compleanno : 11.03.94
Data d'iscrizione : 12.04.09
Età : 23
Umore Umore : Solare

MessaggioTitolo: Moglie forte,botte di marito lecite Lo stabilisce la Cassazione   Sab Lug 03, 2010 8:49 am

Il marito di una donna che ha un carattere "forte" e che non riesce a intimorirla con un clima di sopraffazione, percosse incluse, va assolto dal reato di maltrattamenti per via della fermezza della forza d'animo della moglie. Lo ha stabilito la Cassazione annullato la condanna a 8 mesi di reclusione di un uomo di Livigno (Sondrio). Per lui non si trattava di maltrattamenti poiché la moglie "non era per nulla intimorita" dal suo comportamento.


L'uomo era stato condannato in primo grado dal tribunale di Sondrio, nel settembre 2005, e anche la Corte d'appello di Milano, nell'ottobre 2007, lo aveva ritenuto colpevole di maltrattamenti ai danni della moglie. Ad avviso della Corte d'appello "la responsabilità dell'imputato era provata sulla base di sue stesse ammissioni, anche se parziali, e sulla testimonianza di medici, conoscenti e certificati medici, da cui si ricava una condotta abituale di sopraffazioni, violenze e offese umilianti, lesive dell'integrità fisica e morale" della moglie sottoposta a "continue ingiurie, minacce e percosse".

Dinanzi ai Supremi giudici, il marito ha sostenuto che non era stata ben considerata la circostanza che sua moglie "per ammissione della stessa di carattere forte, non fosse intimorita dalla condotta del marito". In sostanza secondo l'uomo i giudici avevano "scambiato per sopraffazione esercitata dall'imputato" quello che era solo "un clima di tensione fra coniugi".

Ora la Cassazione chiude il caso dando ragione all'uomo e rilevando che non si può considerare come "condotta vessatoria" l'atteggiamento aggressivo non caratterizzato da "abitualità". I fatti "incriminati" - prosegue la Cassazione - "appaiono risolversi in alcuni limitati episodi di ingiurie, minacce e percosse nell'arco di tre anni, che non rendono di per sé integrato il connotato di abitualità della condotta di sopraffazione" necessaria alla configurazione del reato di maltrattamenti. "Tanto più che - conclude la Cassazione - la condizione psicologica della moglie per nulla intimorita dal comportamento del marito, era solo quella di una persona scossa, esasperata, molto carica emotivamente". La condanna a 8 mesi è stata annullata "perché il fatto non sussiste".
fonte
Sono scioccata:al peggio non c'è mai fine.

_________________
Credi in te stesso,sii sempre leale,abbi sempre onore(stkinvincibile)Adorabile e Dispettosa.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
Moglie forte,botte di marito lecite Lo stabilisce la Cassazione
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
PHOENIX:COMUNICAZIONE E CULTURA :: Politik :: Politik-
Andare verso: